• filippo maria bressan | direttore

    Filippo Maria Bressan

    direttore

  • creative - different

    conductor

    creative   different

Raffinato direttore, con una sicurezza tecnica capace di mettere in riga qualsiasi orchestra e con una vera profondità di interprete; c’è, nella sua direzione, non solo il giusto rapporto col palcoscenico, ma anche l’equilibrio dei tempi, che serve a disegnare le grandi architetture musicali, la tensione drammatica nei colori e nel fraseggio, la giusta definizione di ogni atmosfera.
(Arrigo Quattrocchi – IL MANIFESTO – Semiramide, Rossini).

Oltre che ottimo musicista, è anche un magnifico direttore: con le sue mani accarezza l’aria, quasi temesse di disturbare gli incanti che escono dai suoi musicisti. La trasparenza, quasi un criterio morale, sorregge la sua lettura.
(Stefano Ragni – LA NAZIONE – Stravinsky, Symphony of Psalms, Brahms Symphony n.1).

Un’esecuzione fluida e precisa ad un tempo, magnificata dal gesto del direttore Bressan. Lucidità, precisione, sorvegliato vigore, carisma di rara fattura: questi i tratti di questa specie di “Magus Musicae” cui tutti hanno risposto con attenzione e convinta partecipazione. Lunghi, calorosi e commossi applausi.
(Marco Maria Tosolini – IL GAZZETTINO – Johannes Passion, Bach).

biografia

Choir Passion

Bressan

Non un curriculum ma la sintesi di una passione...

Tralasciando il come, quando, perchè ... qui si tratta di un richiamo costante alla voce e al canto che comincia da quando ero bambino. Dove si cantava, io c'ero. Nella mia famiglia il canto era di casa, mia mamma aveva una voce bellissima e mio padre dirigeva un coro parrocchiale. Cantare era un modo per stare insieme e rallegrare le serate, le passeggiate, le feste, i dopocena.

continua

Notes

Notebook

 

non volge indietro chi a stelle è fisso.

Leonardo Da Vinci

la vera forza è l'audace semplicità

Papa Giovanni XXIII

la semplicità è compagna della verità,
come la modestia è del sapere

Francesco De Sanctis

se vuoi capire una persona, non ascoltare le sue parole, osserva il suo comportamento.

Albert Einstein

insegui ciò che ami o finirai per amare ciò che trovi

Carlo Collodi – Pinocchio

ognuno vede quel che tu pari; pochi sentono quel che tu sei.

Niccolò Machiavelli